Un pomeriggio con Pippi, Greta, Jo e le altre

ULAB
14 NOVEMBRE 2010
CANTINE DI PALAZZO BONAGURO
DA BIANCANEVE A GRETA LA MATTA | percorso teorico-pratico
Teresa SANTINI | Cristina REGONDI

(c) Andrea Petrecca. All rights reserved.

Leggere un libro deve essere il frutto di una libera scelta e ai bambini non possono essere imposti gusti e preferenze, ma se la scelta è davvero tale e presenta un ventaglio di proposte ampio, come abbiamo visto essere quello della letteratura per l’infanzia, è forse più facile, come ha sostenuto Teresa Santini nel laboratorio “Da Biancaneve a Greta la Matta”, che sia proprio il bambino a saper riconoscere e privilegiare la qualità.

Come prima cosa le presentazioni: ciascun partecipante compila un foglio, una carta d’identità un po’ speciale, nella quale c’è spazio per il nome, l’età e l’occupazione; la richiesta, poi, è di scrivere i nomi di due bambine, attingendo alle protagoniste della letteratura per l’infanzia classica e contemporanea, nelle quali ci si sia riconosciuti o ci si riconosa tutt’ora. Nella carta d’identità non può mancare la foto: ognuno è invitato a proporre uno schizzo di sé, cosa che desta una certa ilarità dato che, tra gli adulti, il disegno non è più molto praticato.

E’ iniziato così il nostro percorso teorico-pratico nel mondo della letteratura per l’infanzia, per poi lasciare la parola a Teresa che in un excursus ci ha fatto conoscere tutta una serie di bambine, che hanno in qualche modo segnato e sono state rappresentative di un’evoluzione dell’immaginario collettivo: da Cappuccetto Rosso a Jo di Piccole donne fino all’amatissima Pippi Calzelunghe; la proiezione delle immagini e la lettura di brevi brani tratte dai libri citati accompagnavano il racconto.

Nella seconda parte del laboratorio i partecipanti si sono divisi in gruppi di tre persone e, ad ogni gruppo, è stato affidato un libro. La consegna era di leggerlo insieme e di estrapolare da esso tutta una serie di informazioni sulla protagonista, sugli elementi che la caratterizzavano: leggere non solo le parole del libro, ma cogliere come queste fossero supportate dalle immagini, dai colori. Ogni gruppo doveva poi parlare del proprio libro a tutti gli altri.

Abbiamo avuto il piacere di avere tra le mani e considerare, grazie al lavoro di Teresa e Cristina, una selezione di testi meravigliosi, tra le proposte più belle e significative dell’attuale letteratura per l’infanzia, e di farci accompagnare alla loro scoperta dalle voci di due donne che quei libri li hanno amati e scelti con grande cura.

Chiaramente la proposta editoriale non mostra solo questo tipo di personaggi femminili: bambine e adolescenti indipendenti, forti, e determinate a cercare la loro strada; molto spesso la letteratura è di gran lunga condizionata dalla proposta televisiva e quindi troviamo, trasposti sulle pagine, i cartoni che quotidianamente riempiono, non sempre con effetti positivi, l’immaginario di bambine e bambini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...